PER LA RICERCA NEL SITO

 Indice argomenti principali    

..

   
 Stampa   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e/o di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze.Se prosegui nella navigazione accetti il loro utilizzo. Per info leggi L'INFORMATIVA SINTETICA E/O ESTESA 

 Dichiarazione per la Privacy

Inizia un affascinante viaggio verso i

Luoghi del mistero

storie e curiosità di luoghi misteriosi da visitare, Ori e tesori da trovare, Misteri e curiosità delle piante e del cibo, Storie di Eroi Minori, Guide in pdf da scaricare gratis

Buon Viaggio
  Link dei luoghi misteriosi suddivisi per regione geografica

 Articolo in concorso - Autore: Delfinea    

Torna alla pagina riepilogativa delle ERBE


ANICE

Cercate un afrodisiaco, una sostanza, un odore, un cibo, assunto allo scopo di migliorare le prestazioni sessuali, che sia in grado di riaccendere la passiono d'amore ? Ostriche e molluschi, champagne e caviale, tartufo e vino rosso oppure lardo, acciughe, nocciole, punte di asparago, gingseng, fichi, mandorle, zafferano, cioccolato, vaniglia, chiodi di garofano e zenzero ma anche l'anice. Molti sono comunemente presenti in casa ed a volte li degustiamo senza sospettare delle loro qualità... seduttive. Sono tanti i prodotti che si dice utili a risvegliare i bollenti spiriti, la lista è lunga ed allora cominciamo a conoscerli partendo dall'ultima citata: l'anice.

L'Anice è una pianta di origine orientale coltivata oggi anche nel Sud dell'Europa e in Sud America. Era ritenuta “stuzzicante” fin dai tempi dei greci e dei romani.

Nella medicina popolare veniva consigliata per aumentare la secrezione del latte materno ed era anche ritenuta in grado di aumentare l'appetito e curare le infezioni del vie respiratorie oltre che problemi di coleciste e fegato.

Dai semi si ottiene un olio essenziale ma anche il frutto maturo è utilizzabile sia a
scopi terapeutici che per finalità più ....intriganti, cioè come afrodisiaco ma anche per finalità più.... prosaiche come antitodo al meteorismo.

La parola Anisum deriva dal greco Anayo, brucio, eccito.

Secondo le arti magiche il suo estratto permette di aver successo sia nel lavoro che nella finanza ma soprattutto può essere utilizzata per preparare pozioni che infondano vitalità, ottimismo e altruismo ovvero migliorare i rapporti sociali.

Come amuleto riesce a proteggere gli ambienti ma anche i neonati.

A tal fine vi svelo una formula magica per proteggere il vostro spazio.

Consacrate innanzitutto un piccolo recipiente passandolo attraverso il fumo dell'incenso e spruzzandolo con acqua e sale consacrati, dicendo: "Questo recipiente per aiutare nella mia arte è qui consacrato, che abbia effetto e durata l'incantesimo che ho lanciato".

Mettete dell'acqua pura di sorgente nel recipiente e mettetelo sul fuoco.

Quando l'acqua è calda, aggiungete le erbe elencate, recitando come segue, dopo ogni erba.

  • Anice Stellato "Anice Stellato, Anice Stellato, la negatività da questo luogo ho con te allontanato"
  • Una foglia di Alloro "Mentre l'odore di questa foglia nell'aria è portato, possa questo spazio venirne purificato"
  • Una foglia di Salvia "Con la salvia questo incantesimo è fatto, che con pace e protezione questo spazio sia benedetto. Così voglio e così sia!"

Aspergete quindi il terreno intorno e soprattutto i quattro angoli del vostro ambiente.

   
 Stampa