Login    venerdì 24 maggio 2019  

 Informazioni    

. .

   
 Stampa   

Manifestazioni storiche nei castelli della Romagna


Castello di Gradara  

 

A pochi chilometri dalla Riviera Romagnola, nell'incantevole scenario medioevale del borgo di Gradara, ti aspettano eventi culturali, manifestazioni come: "L'Assedio al Castello", "Gradara d'Amare", il "Castello di Natale", sagre, mostre e gli altri eventi.
Stupenda la visita al castello di Gradara ricco di storia e narrazioni letterarie.
Il paese è a soli 25 km. da Rimini e sorge su di un colle a circa 140 mt. sul livello del mare, attorniato da un gradevole paesaggio collinare.
Gradara è famosa soprattutto per la sua storica Rocca malatestiana e il suo borgo fortificato che costituiscono uno dei migliori esempi di architettura medioevale , uno dei borghi meglio conservati d'Italia.

 

Forse non molti collegano questo paese con una delle più belle storie d'amore di tutti i tempi .
Vi ricordate la storia di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini che furono uccisi dal fratello di Paolo, Gianciotto Malatesta ?
Gianciotto Malatesta, detto anche "Gianne lo sciancato"  era figlio del famoso Malatesta da Verucchio e fratello di Paolo. Era nato con una malformazione fisica che senz'altro ne segnò il carattere.
Nel 1265 insieme al padre combatté contro i ghibellini di Guido da Montefeltro e, nello stesso anno, si scontrò con i Traversari insieme a Guido da Polenta. Per rinsaldare l'alleanza strategica tra le due famiglie sposò la bellissima figlia di quest'ultimo, Francesca.
Morì nel 1304, l'abilità militare e la deformità fisica contribuirono a creargli la fama di uomo sanguinario e vendicativo.

Era dunque il marito di quella Francesca da Polenta, detta poi da Rimini, immortalata nei versi di Dante
« Amor, ch'al cor gentil ratto s'apprende,
prese costui de la bella persona
che mi fu tolta; e 'l modo ancor m'offende.

Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m'abbandona.

Amor condusse noi ad una morte.
Caina attende chi a vita ci spense.
Queste parole da lor ci fuor porte. »
    
(Dante Alighieri, Inferno V, 100-108)


Paolo (il fratello di Gianciotto) e Francesca sono due figure di amanti entrate a far parte dell'immaginario popolare sentimentale, pur appartenendo anche alla storia e alla letteratura. Nella Commedia, i due giovani - riminese lei (anche se nata a Ravenna), della vicina Verucchio lui - rappresentano quella che nella storia collettiva diverrano l'esempio dell'amore impossibile e sofferto anche se le loro anime saranno collocate, nell'inferno dantesco, nel cerchio dei lussuriosi.

Nella Divina Commedia, Francesca spiega al poeta come tutto accadde: leggendo il libro che spiegava l'amore tra Lancillotto e Ginevra, i due trovano il calore dell'esistere e dell'amare nel bacio tremante che si scambiano e che dà vita alla loro passione.
Furono amanti e adulteri e questo amore li condusse alla morte per mano del marito di Francesca.

 

 Torna alla pagina principale della Emilia Romagna

 

Affascinanti viaggi alla scoperta di storie e curiosità di luoghi misteriosi da visitare, Ori e tesori nascosti da trovare, Misteri e curiosità delle piante e del cibo, Storie di Eroi Minori, Guide in pdf da scaricare gratis

Partenza per il

CENTRO ITALIA

SUD ITALIA

SARDEGNA & SICILIA

  Oppure vai  ai luoghi misteriosi di ogni singola regione

 Indice argomenti principali    

   
 Stampa   

data-full-width-responsive="false">

   BELLEZZE_CENTRO_ITALIA * Emilia e Romagna * Gradara
Copyright (c) Krsna Deva   Dichiarazione per la Privacy