Login    mercoledì 19 giugno 2019  

 

 Informazioni    
   
 Stampa   
Affascinanti viaggi alla scoperta di storie e curiosità di luoghi misteriosi da visitare, Ori e tesori nascosti da trovare, Misteri e curiosità delle piante e del cibo, Storie di Eroi Minori, Guide in pdf da scaricare gratis

Partenza per il

CENTRO ITALIA

SUD ITALIA

SARDEGNA & SICILIA

  Oppure vai  ai luoghi misteriosi di ogni singola regione

I misteri e le leggende delle acque del Trentino

 

 

Lago di San GiulianoIl Trentino è ricco di tante sorprese, a volte inaspettate.
Questa volta vi svelerò il segreto delle acque afrodisiache del torrente che scorre nei pressi di Bersone (Trento).
Sono conosciute da molti ed il consiglio è di trattarle con la massima discrezione.
Gli abitanti del luogo sconsigliano di berle o di tuffarvici perché la “reazione” potrebbe essere .....troppo esaltante, fin alla più completa disinibizione, fino a perdere ogni freno...anche in pubblico, seduta stante.
E sicuramente qualcosa di vero c'è se, fino al secolo scorso, i medici e le mamme consigliavano alle figlie queste acque sia per perdere ogni inibizione
o anche per indurre i mariti a compiere il loro "dovere" coniugale in modo più soddisfacente o frequente.


Sembra che ora nessuno voglia dar più credito a questa diceria ma se state attenti noterete che alcuni abitanti del luogo, oltre che vari turisti, con estrema discrezione riempiono bottigliette da centellinare poi nel chiuso delle loro dimore.
Se dopo aver troppo bevuto e passato notti intense avrete la voglia di una bella passeggiata vi consiglio di andare il visitare il vicino lago di San Giuliano

Tra la Val Genova e la Val Borzago troviamo le valli Seniciaga e  Germenega.  Tra quest'ultima e i rilievi montuosi di Corno Alto,  Spadalone, La Cingla e La Costaccia, è situato a quota  1940 m. il magnifico lago di San Giuliano, Questo azzurro ed incantevole specchio d'acqua è circondato da una bellissima pineta. Il panorama che si goda da lassù è spettacolare, lo sguardo spazia sui rilievi della Val Genova.
Ma tutta questa bellezza e serenità è in contrasto con la leggenda che ci ha portato fin quassù sulle orme di un delitto raccapricciante.
La via per arrivarci è abbastanza comoda, salite dal versante di Caderzone ed arrivate a Diaga  (m.1413) oppure a Pozza delle Vacche (m.1485). Da qui potete percorrere il sentiero 221, superata Malga Campastril arriverete al lago di San Giuliano, passando dal  grazioso Lago Vacarsa, con una passeggiata di poco meno di 2 ore. Durante la piacevole passeggiata potrete ammirare il Gruppo di Brenta. Arriverete quindi al lago San Giuliano, a circa 2000 metri.
Per il ritorno c'è la possibilità di compiere un percorso circolare  seguendo il sentiero 230   che in direzione nord porta alla Malga di San Giuliano (magnifico panorama) e poi piega ad est e corre parallelo alla Val Genova, portando a Malga Campo e da qui a Diaga o, meglio,  direttamente a Pozza delle Vacche. Un'altra possibilità di accesso ai laghi di San Giuliano  c'è dalla Val di Genova, un po' prima dell'albergo Fontanabona: si imbocca il sentiero 215 e lo si percorre sino a Malga  Germenega Bassa, ove si piega a sinistra prendendo il s.244 sino a Malga Germenega di Mezzo (m1869). Qui si piega a nord imboccando il s.221 che in breve porta ai laghi.
Nei pressi del lago troverete il Rifugio San Giuliano.
Come avete potuto vedere le strade che portano al lago sono molte ed una di queste fu percorsa da un uomo alla ricerca della
pace dopo aver commesso un terribile delitto.
Ed arriviamo dunque alla leggenda del lago di San Giuliano nel Trentino, che dice di un cuore umano che amò e soffri.
Alla leggenda di un lago, intorno al quale si dice dimorino streghe e demoni.
La leggenda di San Giuliano dice che in un impeto di gelosia cieca ed a causa di un fatale errore egli uccise il padre e la madre della moglie, che nell'udire dell'assassinio fu colpita al cuore e mori. L'infelice omicida fuggi lontano dal proprio castello, provando in cuore lo spasimo del rimorso, ma ovunque egli andava udiva il canto del gallo come l'aveva sentito mentre uccideva i poveri vecchi.

Finalmente in Val di Genova, sull'alto monte vicino al lago, gli parve di trovar la pace desiderata; ma fu raggiunto dagli sgherri che lo seguivano per punirlo del delitto commesso, ed essi lo misero con molte serpi in un sacco e lo gettarono nel lago.
Ma avvenne un miracolo e fu salvato perchè dovesse espiare il terribile delitto.

 

 

 

Dopo lunghi anni passati vicino al lago espiando il suo peccato con molte lagrime, acquistò nome e gloria di Santo

 

Torna ai Luoghi e Misteri della regione

 Indice argomenti principali    
INDICE ARGOMENTI PRINCIPALI

 Luoghi e Misteri

 

- LUOGHI MISTERIOSI DA VEDERE

 

 - COSA VEDERE IN OGNI REGIONE

 

- ALLA SCOPERTA DI ORO E TESORI

 

- CURIOSITA' E MISTERI DEGLI ALIMENTI

 

- ERBE E PIANTE TRA MISTERO E MAGIA

 

- I MISTERI DI ALTRI MONDI

 

- SPAZIO A DISPOSIZIONE DEI LETTORI / SCRITTORI

 

- Misteri e curiosità del mondo vegetale

- Eroi Minori

- Guide turistiche da scaricare gratis

------------------------

 

 

   
 Stampa   

   LUOGHI DA VEDERE NEL NORD ITALIA * Trentino Alto Adige * Acque afrodisiache nel Trentino
Copyright (c) Krsna Deva   Dichiarazione per la Privacy