Sito ufficiale del Comitato degli Esodati Bancari. SCONTO TARI su casa vacanze - Come dimostrare...
Search  
 Comitato Esodati Bancari    

 

- Home page nuovo sito del Comitato degli Esodati Bancari

 - Guida nuovo esodo bancari dal 2017

- Proroga Opzione Donna al 2019

- APE VOLONTARIA - AVVERTENZE

 

- Modalità di calcolo assegno di solidarietà

- Limiti per l'accesso al F.do Solidarietà- chiarimenti inps

 


- Controllo correttezza Assegno e contribuzione correlata - Fonti


- Decreto erogazione assegno a copertura vuoto retributivo 2016

- Novità dal 1° gennaio - legge Fornero


- Info sulla sentenza della corte costituzionale riguardo alla perequazione delle pensioni al costo della vita


- Conguaglio richiesto dall'Agenzia delle Entrate su TFR ed incentivi.


- Rimborso previdenza complementare

 

- Pensioni 2017 

 

Info ed Istruzioni domanda Ottava salvaguardia esodati

 

Emendamenti alla legge di bilancio 2017, approvati IN COMMISSIONE BILANCIO

 

Dichiarazione redditi e modello RED

 

 

 Vecchio sito - vecchi documenti

   
 Stampa   

PER LA RICERCA NEL SITO


--

 

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi bloccare l'utilizzo dei cookies o solo avere maggiori informazioni leggi: - Norme sulla privacy seguite da Google - da EADV e soprattutto LA SPECIFICA INFORMATIVA SINTETICA E/O ESTESA (cliccare sulle frasi sottolineate):

Se continui nella navigazione accetti il loro utilizzo.

 

 

 

Oppure scegli tra questa selezione

 

 Avvisi e Novità    

Sconto Tari del 30% sulla seconda casa se usata solo per le vacanze

Una sentenza della Commissione Tributaria di Massa Carrara stabilisce che si applica uno sconto Tari del 30% sulla seconda casa usata esclusivamente a scopo vacanza. Questo in virtù del principio che stablisce come il pagamento dell'imposta debba essere proporzionale alla quantità di rifiuti prodotti.

Secondo al Commissione Tributaria, che ha accolto il ricorso di un contribuente che considerava "eccessiva" la Tari richiesta su una abitazione usata solo per le vacanze, il Comune non può applicare in maniera indiscriminata la stessa imposta a chi è residente e a chi non lo è.
Questo in base anche al principio espresso dalla direttiva UE n.2008/98/CE per cui "chi inquina paga".

Secondo questo principio, quindi, la Tari sulla casa di un non residente utilizzata soltanto durante le vacanze dovrà essere ridotta tenuto conto della quantità di rifiuti prodotta dal cittadini per i mesi di permanenza nell’immobile.

Al contribuente che aveva presentato ricorso contro l’importo troppo elevato della Tari e contro gli avvisi di pagamento inviati dal comune, la Commissione ha disposto l’applicazione di uno sconto del 30%.

Il tutto, tuttavia, dopo aver fornito idonea dimostrazione dell’utilizzo della casa soltanto in determinati mesi dell’anno.

Nel caso del ricorso di cui sopra, il contribuente ha dovuto dimostrare che l'immobile in oggetto fosse una seconda casa non abitata tramite prova dei fatti, ovvero la presentazione nel dettaglio dei consumi delle utenze.

Per la sola esenzione totale dalla tassa, "solo l'assenza di arredi e di allacci ai servizi a rete permetterebbe di escludere totalmente gli immobili considerati dalla Tari" secondo la sentenza della Cassazione n. 8383/2013.

Chi è interessato a creare un gruppo di persone per un'azione collettiva oppure chi riesce ad ottenere un facsimile della domanda da inoltrare (in prima battuta senza interessare un avvocato) può scrivermi al seguente indirizzo: luoghiemisteri.it@gmail.com .

SARà MIA CURA DIVULGARE LE INFORMAZIONI RACCOLTE

Cercate comunque di divulgare l'informazione.

--------------------

Altra sentenza relativa alla Tari

TARI: Sentenza-del-Consiglio-di-Stato-n.-4223-2017 (clicca qui per scaricarla )

Estratto Legge di riferimento per la individuazione della tariffa: 

La TARI è composta da una quota determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per le opere e dai relativi ammortamenti, e da una quota rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, al servizio fornito, e all'entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio”

conclusioni della Sentenza-del-Consiglio-di-Stato-n.-4223-2017

Invero, come detto, mentre le ordinarie abitazioni civili dei residenti

sono usualmente abitate nel corso dell'anno, le case utilizzate solo

per le vacanze hanno una presenza antropica discontinua: la quale

comporta, di conseguenza, una produzione media annua di rifiuti

tendenzialmente inferiore rispetto alle prime.

Il rammentato principio di proporzionalità, cui si deve conformare la

discrezionalità tecnica amministrativa nell’individuazione delle

aliquote fiscali, porta quindi a ritenere non legittimo un criterio di

determinazione che risulti, all’atto pratico e a priori, più gravoso per le

abitazioni dei non residenti rispetto a quelle di coloro che dimorano

abitualmente nel Comune in questione.

 

-----------------------------

Il presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, ha dichiarato che "principale fonte di finanziamento manovrabile degli enti riguarda le abitazioni diverse dalla prima casa, su cui continuerà a vivere il dualismo Tasi-Imu (ndr.: "ritengo applicabile anche alla TARI"), con la conseguenza che la maggioranza dei servizi indivisibili forniti dai Comuni graverà di regola sui non residenti e quindi soggetti non in grado di operare il 'controllo politico' sull'operato degli amministratori attraverso il voto".


 

Guida al nuovo esodo dei bancari - pensione anticipata fino a 7 anni dei bancari in esubero fino al 2019: requisiti e novità della Legge di Bilancio 2017.

 

Precedenti articoli

Info su RICALCOLO IN CORSO DELLE PENSIONI CON QUOTA PRO-RATA

 

Legge di stabiltà 2017

 – Misure in materia di salvaguardia dei lavoratori dall'incremento dei requisiti di accesso al sistema pensionistico

– Estensione opzione donna

– Reversibilità

- da qui vi potete scaricare il documento completo

 

- da qui potete scaricare la relazione tecnica

 

sentenza della corte costituzionale riguardo alla perequazione delle pensioni al costo della vita

Rischio prescrizione rivalutazione pensioni - cosa fare

 

Decreto erogazione assegno a copertura vuoto retributivo 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

POSSIBILI cause da avviare e ulteriori dettagli nelle rispettive pagine di rimando


SCHEDE SINTETICHE DELLE  CAUSE DA INTENTARE.

1^ Causa (link...)
Richiesta di corresponsione di ulteriori mesi di premio incentivante a seguito delle modifiche normative introdotte dalla legge Fornero.
Riguarda i dipendenti delle banche per i quali era previsto un incentivo al momento dell'adesione al Fondo di Solidarietà per il sostegno al reddito.
Gli accordi sindacali ed individuali sottoscritti stabilivano la corresponsione di un incentivo all'esodo “in ragione di ogni mese di permanenza nel Fondo di solidarietà”.
-    Le modifiche normative relative all’incremento dell’aspettativa di vita hanno permesso ad alcuni di rimanere a carico del Fondo di solidarietà per ulteriori mesi rispetto a quanto inizialmente stabilito e, quindi, si chiede la corresponsione dell’incentivo per questi ulteriori mesi di permanenza nel Fondo.

2^ Causa ( Link per approfondimento ....)
Riguarda tutti i dipendenti delle imprese di credito a favore dei quali, come per il caso precedente, era previsto un incentivo per l'adesione al  Fondo di Solidarietà per il sostegno al reddito. Questa causa potrebbe però essere estesa a tutti gli esodati bancari penalizzati.
-    Le nuove normative hanno spostato l’erogazione della pensione di circa 9/12 mesi (finestre mobili).
La corresponsione dell’incentivo  era stata inizialmente accettata “subordinatamente all'esistenza di una data situazione di fatto che avendo subito modifiche penalizzanti per i lavoratori deve essere riequilibrata con una estensione del quantum previsto a compensazione della subentrante penalizzazione ovvero ad incentivo all’accettazione dell’accordo iniziale”.
Tutti i dipendenti hanno subito una penalizzazione anche se riceveranno l’equivalente dell’assegno di solidarietà dopo 1 anno circa, si consideri però che questo assegno di solidarietà è generalmente inferiore alla pensione da un minimo di 100 euro ad un massimo di oltre 400 euro ed inoltre si è persa la tredicesima.
Anche in questo caso si chiede la corresponsione dell’incentivo per gli ulteriori mesi non coperti dal fondo di solidarietà o una compensazione per il danno subito.

3^ causa (vedi dettagli..)
Richiesta di ricalcolo della quota contributiva dell'assegno di solidarietà. Si chiede il ricalcolo dell’assegno applicando, alla quota contributiva dello stesso, il coefficiente di trasformazione corrispondente all'età di scadenza dell’assegno di solidarietà. Tale ricalcolo dovrà essere applicato a tutti gli assegni erogati durante la permanenza nel Fondo di Solidarietà o, in subordine, per i soli assegni corrisposti dal 01/01/2012 fino alla scadenza dell’assegno straordinario.
Riguarda coloro che maturano il diritto pensionistico con il cosiddetto “sistema misto” fin dal 1996 (riforme Dini e Amato) ed hanno avuto accesso all'esodo prima del 1 gennaio 2012.
Per costoro la quota contributiva dell'assegno di solidarietà è stata calcolata applicando il coefficiente di trasformazione corrispondente all'età di ingresso  nel Fondo di solidarietà del credito, invece di applicare il coefficiente di trasformazione corrispondente all'età anagrafica alla scadenza dell'assegno straordinario.
Tale modalità di calcolo può aver comportato una riduzione dell’assegno di solidarietà consistente, anche di oltre 200 euro mensili NETTE.
A favore di questa rivendicazione si è già espresso l’esperto della GIL/SPI 

4^ causa (video assemblea ed istruzioni....)
Tassazione di favore da applicare all’incentivo.
Riguarda coloro che al momento dell’adesione al Fondo avevano più di 55 anni o 50 anni se donne.
Questa questione è stata riaperta sulla base di una risposta fornita da una banca che ha fornito uno spiraglio di successo.
Su questa l’avvocato approfondirà e ci fornirà maggiori ragguagli ed il suo parere durante la riunione.


Comitato degli Esodati Bancari
Segr. Comitato: 06 83393835 –
email: comitato.degli.esodati.bancari@gmail.com

ATTENZIONE nuova penalizzazione sulle pensioni dal 2016 .... LINK

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   
 Stampa   
 INDICE GENERALE    

INDICE DEL SITO

Dove andare in 

NORD ITALIA    

CENTRO ITALIA    

SUD ITALIA   

ISOLE MAGGIORI

-

MAROCCO

   
  

Pubblicità inserita da L&M

 

Pubblicità Adsense

 


Se vuoi partire per un viaggio tra cultura, storia e fantasia

IN OGNI REGIONE TROVERAI  LUOGHI AFFASCINANTE DA VISITARE : CLICCA SULLE REGIONI NEL BOX A SINISTRA

SE SEI ALLA RICERCA DI ALTRI MISTERI : TROVI L'INDICE DEL SITO NEL BOX A DX

Oppure scegli tra questa selezione

 


Vi invitiamo ad approfondire l'argomento "cookies" e vi informiamo che questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi bloccare l'utilizzo dei cookies o solo avere maggiori informazioni vi invito a leggere: - Norme sulla privacy seguite da Google - da EADV e anche QUESTA SPECIFICA INFORMATIVA SINTETICA E/O ESTESA (cliccare sulle frasi sottolineate):

 

Se non hai capito o non riesci a bloccare i cookies, esci da questo sito ma se continui nella navigazione accetti il loro utilizzo.

È concesso  il permesso di copiare, distribuire e/o modificare i testi nostri e di Wikipedia secondo le condizioni delle licenze Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported (CC-BY-SA) e, se non indicato diversamente, GNU Free Documentation License, versione 1.3 o qualsiasi altra versione pubblicata successivamente dalla Free Software Foundation,
 
E' obbligatorio menzionare come fonte questo sito
Home:Luoghi misteriosi:Mondi_MISTERIOSI:Spazio dei lettori:Cibo_erbe_fiori:misteri nel Mondo:Home1
Copyright (c) Krsna Deva Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy